Regione Lombardia, l’Assessorato Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità, nell’ambito delle azioni di competenza regionale previste dal Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha avviato un percorso di formazione per le reti antiviolenza regionali.

Polis-Lombardia e l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, hanno quindi progettato e organizzato il percorso formativo SFERA – Sviluppo della FormazionE per le Reti Antiviolenza, rivolto a operatori/trici delle reti antiviolenza, alle volontarie dei centri antiviolenza, al mondo del terzo settore e dello sport.

PROGRAMMA GENERALE DI SFERA – clicca qui per scaricare

 

NUMERI E VALORI DEL PROGRAMMA “SFERA” – REPORT FINALE DEL PROGETTO

Il Progetto SFERA – iniziato il 4 novembre e terminato il 12 dicembre 2019 – si è sviluppato in 52 incontri e 197 ore di lezione.

docenti sono stati 101, scelti tra accademici, professioniste/i, operatrici dei centri antiviolenza, sulla base del Curriculum Vitae presentato.

Così come è stato certificato dai registri delle presenze, gli utenti che hanno beneficiato dei diversi corsi sono stati complessivamente 819, fra giornaliste/i, psicologhe/i, assistenti sociali, volontarie dei centri antiviolenza regionali. Il maggior numero delle partecipanti è provenuto da centri antiviolenza, mentre è equivalente il numero di assistenti sociali e psicologi/ghe che hanno fruito delle lezioni.

Il soddisfacimento degli utenti è stato di volta in volta valutato attraverso la somministrazione di questionari, prodotti e gestiti da Polis Lombardia, consistenti in 9 domande con una valutazione che andava da 0 a 4 e con 4 domande aperte. Il giudizio che ne è emerso è stato nel complesso positivo, salvo alcune criticità rilevate, di cui tener conto, nel caso si dovessero organizzare nuove edizioni.

Anche ai/alle docenti è stato somministrato un questionario che chiedeva informazioni sugli aspetti positivi e negativi riscontrati, oltre che suggerimenti per possibili miglioramenti del progetto stesso.

SFERA rappresenta il primo progetto formativo di tipo interdisciplinare e integrato (con il riconoscimento di crediti deontologici agli utenti dei diversi settori professionali coinvolti), svoltosi grazie a finanziamenti regionali, provenienti dal fondo Stato-Regioni volto al contrasto della violenza di genere.

Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno permesso la buona riuscita del Progetto SFERA, alquanto sfidante e ben consapevoli dei margini di miglioramento.

 

Marina Calloni con Giulia Tarantola, Daniela Belliti, Elisabetta Camussi, Giorgia Serughetti (Comitato di Coordinamento, Progetto SFERA)

Per eventuali informazioni o suggerimenti, scrivere a:

Email: sfera@unimib.it

 

PER ISCRIVERSI:

RICONOSCIMENTO DI CREDITI DEONTOLOGICI PER GLI ISCRITTI AGLI ORDINI PROFESSIONALI DEGLI/LLE PSICOLOGI/GHE, ASSISTENTI SOCIALI E GIORNALISTI NELLA REGIONE LOMBARDIA, CHE PARTECIPERANNO A MODULI BASE, MODULI AVANZATI, LABORATORI. COME DI CONSUETO, PRIMA DELLA FREQUENZA, E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE AI MODULI NELLA PAGINA RISERVATA, PREVISTA DA OGNI ORDINE PROFESSIONALE.

La partecipazione a ogni singolo modulo della durata complessiva di 4 ore (con firma all’inizio e al termine degli incontri) prevede:

♦ Per Psicologi/ghe: n. 5,2 crediti deontologici ECM per ogni modulo (1 credito per ogni ora più una premialità di 0,3/ora per la tematica rientrante negli obiettivi nazionali)

♦ Per Assistenti sociali: n. 5 FC.AS deontologici per ogni modulo. Per il riconoscimento della partecipazione a un modulo, occorre caricare l’ID 36364. Per i successivi moduli frequentati occorre presentare richiesta di riconoscimento crediti ex-post allegando il certificato di presenza rilasciato e si potranno ottenere crediti formativi fino ad un massimo di 45.

♦ Per Giornalisti/e: n. 5 CFU per il primo modulo e n. 4 CFU per il secondo modulo

 

⇒ Ai moduli base, avanzato e ai laboratori possono iscriversi anche operatrici e operatori dei servizi socio-sanitari territoriali.  E’ in particolare consigliato per chi lavora nei consultori pubblici e privati, il modulo “L‘accoglienza e la presa in carico delle vittime: servizi territoriali + servizi ospedalieri”, previsto per il 19 novembre 2019, dalle 14:00 alle 18:30. ⇐

⇒Educatori/trici, formatori/trici e altre professioni/attività interessati al Programma SFERA sono pregati di iscriversi ai moduli rivolti all’associazionismo e al terzo settore. ⇐

LA PARTECIPAZIONE AI MODULI E’ GRATUITA, PREVIA ISCRIZIONE E FINO A ESAURIMENTO POSTI

L’ARTE NON INSEGNA NULLA (se non il senso della vita). RESILIENZA, FORZA E CREATIVITA’ NEL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE. PERFORMANCE DI ARTISTE – (Scarica qui la locandina dell’evento)

L’ARTE NON INSEGNA NULLA – video

Giovedì 12 dicembre (16:30-19:00) Università di Milano-Bicocca, Edificio U7, 2° Piano, Aula De Lillo

Veronica Pivetti (Attrice): Lettera al Principe Azzurro, un video

Barbara Uccelli (Artista): A Table Set Performance

Rita Pelusio e Laura Formenti (Comiche e Insegnanti, Accademia del Comico): La risata ci salverà

Alessandra Chiricosta (Filosofa interculturalista): Un altro genere di forza

Coordina l’incontro: Marina Calloni (Responsabile scientifica del Progetto SFERA)

 

Lunedì 2 dicembre (16:00 – 18:00) Università di Milano-Bicocca, Edificio U7, 3° Piano, Aula Pagani

Introducono l’incontro: Lucia Visconti Parisio (Pro-rettrice per lo Sport); Fabrizio Iacuzzo (Segretario generale CUS Bicocca)

In dialogo con: Carlotta Ferlito (Oro, Corpo Libero, Universiadi 2019); Eleonora Giorgi (Bronzo, Marcia, Campionati Mondiali 2019)

Esperienze di atlete UNIMIB: Serena Troiani (Oro, Atletica Leggera, Campionati Nazionali Universitari); Lisa Trapanese (Argento, Pugilato, Campionati Nazionali Universitari)

Sensibilizzare l’associazionismo sportivo: Daniela Simonetti (Fondatrice dell’Associazione Cavallo Rosa

Coordina: Marina Calloni (Responsabile scientifica del programma “SFERA”) 

 

Sabato 23 Novembre (17:00 – 20:00)
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Via Pasubio 5, Milano – Sala Polifunzionale

Parte I. Ritrovarsi?
Proiezione del film “Un altro da me” di Claudio Casazza. Commenti di Maria Merelli (Le Nove, Roma) e Elisabetta Ruspini (Università degli Studi di Milano – Bicocca)

Parte II. Buttare la chiave? Fermare la violenza e trattare anche il violento
Francesca Garbarino (Criminologa, CIPM, Milano) e Paolo Giulini (Criminologo clinico, CIPM, Milano) in dialogo con un utente del Progetto Bollate sugli autori di reati sessuali.
Letture da sentenze di femminicidio.
Introduce e coordina: Marina Calloni (Università di Milano-Bicocca)

Terzo Settore e Sport

Giornalisti

Base

Avanzato

Laboratori